Install this theme
#2

Ma è una vita che mi sento di dover correre più veloce che posso, saltare ogni ostacolo, correre in una staffetta e inciampare poco prima di passare il testimone al mio compagno di squadra che tanto non mi darà una mano a rialzarmi.

E’ una vita che gareggio in un triathlon ma affogo con le gambe troppo stanche per pedalare e le scarpe troppo consumate per correre.

Suona di patetico, suona di sfigato ma mi hanno dopato di belle speranze, di abbracci, di promesse.

Sta di fatto che io su quel podio non ci sono mai salita.

 

Wake up the dawn and ask her why a dreamer dreams she never dies .

Champagne Supernova - Oasis.

#1

Da dove iniziare quando iniziare da capo è l’unica scelta che hai?

Giorno 1.Un giorno come tanti.

Dopotutto sono io. 
Sono la banalità e i colpi di genio, gli abbracci tra le lacrime e gli urli d’aquila, la sottile strafottenza e l’infinita dolcezza. 
Sono la contraddizione, gli addii spietati e i fastidiosi ritorni. 
Lascio tutte le porte aperte, a volte senza rispetto, a volte con estremo rammarico. 
Sono difficile, antipatica, non voglio aiuto, mi chiudo a riccio, ti urlo contro, ma nonostante tutto non ti nasconderò mai nulla.
Ti dirò tutto con un solo distratto sguardo.

Ho forse una via d’uscita? L’unica ancora di salvezza è restare me stessa.